Spedizione gratuita per ordini superiori a € 69,90 - INFO
Sole e gravidanza
  • 06/08/2021
  • Commenti: 0

Sole e gravidanza

Ecco alcuni consigli per le neo mamme!


Siamo nel pieno dell’estate e molte future neo-mamme si chiedono quanto si può stare al sole e se può far bene durante la dolce attesa. Sicuramente ci si può esporre ai raggi UV, basta osservare delle buone pratiche, soprattutto nel primo trimestre, che è il più delicato.

Si parte da un prsupposto: abbronzarsi in gravidanza non è pericoloso e l’esposizione al sole non è sconsigliata, anzi, il sole è indispensabile per la produzione di vitamina D, fondamentale in gravidanza per il corretto sviluppo del feto.

È sicuramente essenziale evitare le ore più intense e il sole eccessivamente aggressivo: meglio stendersi al sole prima delle 11 e dalle 16 in poi, intervallando sempre l’esposizione con delle pause durante le quali stare all’ombra.

Protezione e buone pratiche

Ci sono dei cambiamenti fisiologici nel corpo della donna in gravidanza, come l’aumento della melanina, che porta ad avere una cute ipersensibile al sole.

Infatti, soprattutto lungo il corso del primo trimestre, se ci si espone al sole bisogna utilizzare sempre una protezione totale, in quanto, quando si è incinta, si rischia il cloasma, un inestetismo conseguente proprio all’aumento di melanina, che può portare alla comparsa di macchie scure sulla pelle che vanno via difficilmente.

Durante il secondo trimestre si può prendere il sole con meno pensieri, ma pur sempre con moderazione. Per evitare il cloasma, bisogna sempre utilizzare una protezione solare forte. In questo momento potrebbe iniziare a crearsi una sottile linea scura all'altezza dell'addome, che può anche scurirsi e non togliersi dopo il parto, soprattutto se ci si espone al sole in maniera errata.

Nel terzo trimestre si può stare più tranquille, anche se restano le precauzioni da prendere, specialmente riguardo al sistema circolatorio delle gambe, che potrebbe essere messo sotto sforzo dall’aumento di massa corporea. È importante, quindi, approfittare del mare, apportando sollievo agli arti inferiori grazie a delle passeggiate in acqua.

In questo periodo la pancia è più al sicuro, per cui basta evitare di passare in maniera repentina dal sole all'acqua fredda e seguendo sempre la regola del buonsenso.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.



06 Ago 2021Commenti: 0