SPEDIZIONE 24/72h - Gratis per ordini oltre € 89,90 - INFO
Mal di schiena
  • 26/11/2019
  • Commenti: 0

Mal di schiena

Il mal di schiena è una delle patologie oggi molto diffuse, soprattutto tra coloro i quali lavorano in ufficio, restano molto tempo seduti al pc e svolgono poca attività fisica. Ma questa non è l’unica causa. Si possono, infatti, elencare diverse tipologie di mal di schiena, in base alla zona affetta dal disturbo:

  • Lombalgia: il dolore si presenta nella zona lombare accompagnato da tensioni e dolori ai muscoli. È spesso conseguente a lesioni muscolari dovute a sollevamenti di oggetti troppo pesanti o movimenti errati. 
  • Mal di schiena superiore: il dolore si presenta nella parte alta della schiena e può diffondersi anche alle spalle e al collo, può provocare cervicale.
  • Mal di schiena dorsale: il più raro dei tre, il dolore viene accusato nella parte posteriore del busto, all’altezza dei reni.

In genere, a causare il disturbo, è una lesione dei muscoli della schiena o un semplice affaticamento muscolare

Cosa lo provoca

Non è raro che in ufficio, a casa o in auto, si rimanga, anche per ore, in posizioni scomode o errate, a cui si vanno ad aggiungere, in genere, lo stress e l’assenza di attività fisica; tali atteggiamenti, indeboliscono la colonna vertebrale. Anche emozioni, sentimenti e tensioni mentali possono causare piccoli disturbi nel nostro organismo, fino a concorrere nella manifestazione dei problemi relativi alla colonna vertebrale. 

Per questo motivo, il mal di schiena è tra i disturbi più diffusi della nostra società.

Come curarlo 

È molto importante capire, in primis, quale sia il tipo di mal di schiena di cui si soffre. 

Nei casi meno acuti si può alleviare il dolore percepito con dei massaggi effettuati con creme a base di piante ed erbe lenitive e antinfiammatorie, come l’artiglio del diavolo o l’arnica montana.

In farmacia sono reperibili anche cerotti e fasce riscaldanti, che supportano la distensione muscolare, oppure i cerotti autoadesivi, ottimi per il trattamento locale di stati dolorosi e infiammatori di natura reumatica o traumatica delle articolazioni, dei muscoli, dei tendini e dei legamenti. 

Quando il dolore è molto forte e non va via, e i rimedi di cui sopra spesso non apportano gli effetti sperati, si può anche assumere dei farmaci antidolorifici che alleviano il dolore. Sono, in alcuni casi, prodotti acquistabili senza ricetta, ma consigliamo comunque un consulto dal medico.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure ricevere consigli a riguardo, contattaci. Il nostro team di professionisti è a tua completa disposizione.

26 Nov 2019Commenti: 0

Lascia un commento

L'indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con *