Spedizione gratuita per ordini oltre € 69,90 - INFO
Intestino pigro? Ecco i rimedi!
  • 24/06/2021
  • Commenti: 0

Intestino pigro? Ecco i rimedi!

Vi diamo alcuni consigli utili.


L’intestino pigro affligge solitamente le persone più anziane, ma può colpire anche individui più giovani. Si presenta con i sintomi tipici del blocco intestinale, caratterizzato da un rallentamento del transito intestinale con susseguente difficoltà ad andare in bagnoa volte può essere la causa della atonia intestinale, ossia della mancanza di contrattilità nel tratto enterico, che può portare al blocco della peristalsi intestinale e all’ileo paralitico.

È una condizione che può manifestaris in modo:

  • saltuario (quando si è in viaggip o in vacanza);

  • acuto (in seguito a terapie condotte con farmaci specifici o dopo alcuni tipi di interventi chirurgici);

  • cronico (quando si protrae a lungo).

Generalmente si tratta di un disturbo non eccessivamente grave che può essere trattato grazie a piccole modifiche della propria routine.

Cause: cosa evitare

Per conoscere come rimediare all’intestino pigro è importante conoscerne le cause ed evitarle, atteggiamento che va mantenuto anche in caso di terapia.

Nella stragrande maggioranza dei casi, è il proprio stile di vita (soprattutto l’alimentazione) a portare tale disturbo, mentre può capitare che esso sia correlato ad altre patologie intestinali.

In alcuni casi le cause sono fisiologiche, come l’invecchiamento, che può causare un rallentamento della motilità intestinale, che può presentarsi anche lungo il corso della gravidanza, durante la quale il corpo passa attraverso a variazioni importanti, sia a livello ormonale che fisico.

Volendo riassumere, le cause più ricorrenti sono:

  • Dieta sregolata;

  • Scarsa idratazione;

  • stress;

  • vita sedentaria;

  • Disturbi afferenti al tratto enterico, (es.: sindrome del colon irritabile);

  • Assunzione o eccesso di alcuni tipi di farmaci.

  • Operazione chirurgica a livello addominale.

Rimedi

Generalmente il seguire una dieta varia ed equilibrata, magari accostato a una costante seppur moderata attività fisica, bastano per mandar via il disturbo.

Se tale cambiamento non dovesse produrre effetto alcuno, è bene consultare un medico per capire se la terapia da adottare può essere articolata su rimedi naturali o farmaci.

Essendo spesso conseguenza di un’alimentazione sregolata, il disturbo può essere facilmente trattato aumentando l'apporto di fibre con verdura, legumi, cereali e frutta e idratandosi correttamente ogni giorno, assumendo almeno 1,5 litri d’acqua.

Lo yogurt su tutti è molto benefico in caso di intestino pigro, in quanto esplica un’azione regolatrice sulla flora batterica e sulla funzionalità intestinale.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

24 Giu 2021Commenti: 0