Spedizione gratuita per ordini superiori a € 69,90 - INFO
L'importanza dell'idratazione per prolungare l'abbronzatura
  • 09/08/2021
  • Commenti: 0

L'importanza dell'idratazione per prolungare l'abbronzatura

Il segreto per rendere duratura la tintarella.

Quando in estate la cute viene esposta all’azione dei raggi UV viene messa a dura prova anche da vento, salsedine e cloro (in piscina). L’idratazione risulta quindi essenziale, in primis, per abbronzarsi a modo, ovvero in maniera uniforme, e poi per mantenere a lungo l’abbronzatura.

L’importanza dell’idratazione

Quando fa caldo, idratazione è sinonimo di protezione: una cute disidratata non è pronta per rimanere esposta al sole per troppo tempo.

Per garantire alla pelle la giusta idratazione, è importante iniziare dalla pulizia: una pelle pulita riesce ad assorbire al meglio i principi idratanti delle creme che utilizziamo. Bisogna struccarsi sempre con un detergente dedicato per il proprio tipo di pelle ed eseguire uno scrub a settimana.

Sono molto indicati i sieri a base di acido ialuronico, che operano da sostegno per la pelle e la preparano alle cure seguenti, corroborandone l’idratazione, oltre a tornare utili anche per limitare la comparsa delle rughe e delle macchie cutanee. L’acido ialuronico è già presente nel nostro organismo, in qualità di componente del tessuto connettivo deputato a svolgere un’azione idratante ed elasticizzante per la pelle. La produzione di tale elemento nel nostro corpo diminuisce con l’avanzare dell’età e, oltre che in creme e sieri, lo si può assumere anche sotto forma di integratori.

Per garantire la giusta idratazione e far durare l’abbronzatura a lungo, quindi, risulta indispensabile la crema viso, adatta al proprio tipo di pelle, ancora più efficace dopo l’applicazione del siero, dato che quest’ultimo consente alla crema di raggiunger gli strati più profondi.

Buone abitudini: l’idratazione interna

Una buona idratazione interna è altrettanto utile per prolungare l’abbronzatura: a tal fine è importante anche ridurre l’uso di alcolici, che stimolano la sudorazione e portano a disidratazione, oltre a ridurre l'assorbimento delle vitamine che assumiamo con l’alimentazione.

Per mantenere a lungo l’abbronzatura è importante anche osservare un’alimentazione ricca di ortaggi e frutta di stagione, specialmente quelle che apportano buone dosi di betacarotene, come le albicocche e le carote, che esplica una protezione efficace per la pelle quando esposta all’azione dannosa dei raggi solari, oltre che essere di supporto nel mantenere l’abbronzatura. In più apportano vitamine A, E e C, antiossidanti che combattono l’azione dei radicali liberi, responsabili dei processi ossidativi che portano all’invecchiamento cutaneo.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.


09 Ago 2021Commenti: 0