La pressione arteriosa: cos’è e perché è importante tenerla sotto controllo
  • 17/04/2018
  • Commenti: 0

La pressione arteriosa: cos’è e perché è importante tenerla sotto controllo

La pressione arteriosa è la forza con cui il sangue viene spinto dalla pompa cardiaca direttamente nei vasi arteriosi ed è caratterizzata da due valori differenti che, rispettivamente, vengono definiti pressione arteriosa sistolica e diastolica, o più comunemente come “massima” e “minima”. 

La Pressione Sistolica: è un valore che corrisponde al massimo sforzo con cui il sangue viene espulso dal cuore ad ogni sua contrazione;
La Pressione Diastolica: il suo valore, invece, corrisponde al momento di riposo del cuore, definito proprio diastole, ed è dato dalla sua durata e dalle resistenze periferiche.

I valori della pressione arteriosa non sono sempre fissi, anzi possono oscillare da un minuto all’altro, in ogni istante della giornata. Essi sono fisiologicamente più bassi durante il sonno e nelle prime ore del mattino, quando il corpo è a riposo.
Invece, il loro aumento può verificarsi a causa di uno sforzo fisico, perché i muscoli e l’apparato respiratorio hanno bisogno di più ossigeno, ma anche perché la contrazione muscolare tende ad occludere i vasi aumentando le resistenze periferiche.
È molto importante monitorare i valori della pressione arteriosa per evitare i casi di:

Ipotensione
Questa condizione avviene quando i valori sono al di sotto del normale, quindi il sangue non viene immesso in circolo in maniera adeguata. Può provocare sintomi quali:
• Vertigini
• Vista annebbiata
• Svenimento improvviso

È fondamentale cercare di sostenere tali valori anche grazie all’assunzione di sostanze che innalzano la pressione come:
• La liquirizia, che va assunta in forma pura per far sì che agisca molto velocemente;
• Il caffè, che ha un potere energizzante grazie alla caffeina, ancora meglio se zuccherato dato che fornirà ancora più energia;
• I sali minerali, grazie all’uso di integratori di potassio e magnesio che sono i primi elettroliti a diminuire in caso di ipotensione. Proprio per questo motivo è molto importante reintegrarli;
• Aumentare l’apporto d’acqua, evitando, però, le bevande ricche di zuccheri e calorie inutili che non aumentano i valori pressori.

Ipertensione
Si verifica quando i valori della pressione arteriosa sono al di sopra del normale, in questo caso il cuore lavorerà con più fatica per pompare il sangue in circolo. L’elevata pressione con cui è spinto contro le pareti può perfino causare strappi nei vasi sanguigni.
Anche in questo caso ci sono diversi rimedi naturali che possono aiutare a tenere sotto controllo tali valori. Ricordate, però, di consultare sempre prima un medico specialista.
• Acqua di cocco: rinfrescante e saporita, aiuta a regolare la pressione sia quando è alta sia quando è bassa. Contiene una buona dose di elettroliti e nutrienti che aiutano proprio a ridurre la pressione arteriosa alta;
• Curcuma: ha un’azione antiossidante ed antinfiammatoria, oltre ad essere capace di controllare i valori della pressione mantenendo pulite le pareti dei vasi arteriosi. Inoltre, agisce come anticoagulante naturale contribuendo a regolare la circolazione sanguigna;
• Succo di limone e prezzemolo: questa bevanda facilita l’eliminazione di liquidi e di sodio in eccesso, legato proprio all’innalzamento della pressione. Il suo consumo quotidiano consente di far diminuire i valori della pressione grazie al suo effetto diuretico.

Questi sono alcuni dei rimedi naturali da utilizzare in base ai vostri problemi di pressione. Se voleste, però, altri consigli in merito, vi aspettiamo presso la Farmacia del Sole!
17 Arp 2018Commenti: 0

Lascia un commento

L'indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con *