Spedizione gratuita per ordini oltre € 89,90 - INFO
Lattoferrina e i suoi benefici
  • 23/09/2020
  • Commenti: 0

Lattoferrina e i suoi benefici

La lattoferrina (o lattotransferrina) è una glicoproteina dotata di azione antimicrobica e ferro-trasportatrice.

Identificata da tanto tempo, la sua importanza è stata recentemente presa in considerazione per le sue proprietà antiossidanti, immunomodulatrici e antinfettive.

Dove si trova e cosa è?

È una sostanza presente nel latte di tutti i mammiferi e appartiene a una particolare tipologia di glicoproteine, note come siderofilline,oltre a rappresentare la principale riserva di ferro nel latte.

Non è presente soltanto nel latte, ma anche a in diverse mucose, come saliva e lacrime, e in alcune cellule appartenenti al gruppo dei globuli bianchi, coinvolte nella modulazione della risposta immunitaria dell’organismo.

Proprietà

Vanta diverse proprietà antimicrobiche, conseguenti alla capacità di questa sostanza di legare il ferro, sottraendolo al metabolismo di determinate specie batteriche che dipendono da esso per riprodursi e aderire alla mucosa intestinale (come l’escherichia coli); ha inoltre un'azione battericida, grazie alla capacità di attaccare gli strati più esterni della membrana cellulare di alcune specie batteriche.

È anche un antivirale grazie alla sua capacità di prevenire l'ingresso dei virus nell’organismo e bloccando l'infezione sul nascere; tale meccanismo è apparso efficace contro l'Herpes Simplex, i citomegalovirus, e l'HIV.

Contro il Cov19

Le proprietà antivirali ed antinfiammatorie della lattoferrina, la candidano come molecola ideale per trattare i pazienti Covid19 positivi. Nel mese di aprile, è stata oggetto di uno studio clinico per i pazienti Covid19 paucisintomatici e asintomatici per valutare l’efficacia e la sicurezza di una formulazione liposomiale innovativa di lattoferrina, somministrata per uso orale e ed intranasale.

Lattoferrina 200 Immuno

Un integratore alimentare di lattoferrina capace di favorire l'attività del sistema immunitario e consigliato in caso di:

  • Ipoimmunità

  • Infezioni batteriche

  • Infezioni virali

  • Anemia da carenza di ferro

  • Disturbi gastrointestinali

Si consiglia l’assunzione di uno stick al giorno, da apporre direttamente sotto la lingua oppure sciogliere in poca acqua.

Se hai qualche dubbio oppure vuoi semplicemente approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.

23 Set 2020Commenti: 0