Spedizione gratuita per ordini oltre € 89,90 - INFO
Importanza delle vitamine C e D
  • 04/11/2020
  • Commenti: 0

Importanza delle vitamine C e D

Vitamina C e vitamina D sono due principi essenziali per la salute di ogni essere umano.

La vitamina C

La vitamina C, conosciuta anche come acido ascorbico, è un forte antiossidante, che contrasta l’azione dei radicali liberi e degli agenti patogeni.

Supporta la produzione di interferone, ormone che combatte virus e infezioni, ragion per cui è un principio fondamentale per la salute ed è importante assumerne tramite l’alimentazione.

Diversi studi hanno sottolineato come la vitamina C sostenga la funzionalità di diverse cellule del sistema immunitario, come neutrofili, macrofagi e linfociti, nello svolgimento della biosintesi del collagene, proteina strutturale di pelle e cartilagini.

Carenza

Quando si ha una carenza di Vitamina C, si possono presentare astenia, dolori muscolari e articolari, e comparsa di lividi e macchie sulla pelle.

Il trattamento, consiste nella mera integrazione delle giuste dosi di Vitamina C, tramite l’alimentazione o l’assunzione di integratori, e seguire una dieta ricca di frutta e verdura fresca.

La vitamina D

La luce solare è la fonte principale di vitamina D: grazie a essa il 7-deidrocolesterolo, già presente nell’organismo, può trasformarsi in colecalciferolo, ossia la vitamina D3 che, una volta sintetizzata, viene trasformata in un ormone, noto come calcitriolo, che:

  • rinvigorisce e tiene sano l’apparato scheletrico;

  • è fondamentale per la salute di muscoli, cuore, polmoni e cervello

  • supporta il nostro organismo a combattere le infezioni.

È importante, quindi, esporsi al sole su base quotidiana (senza abusare) e seguire un’alimentazione equilibrata, assumendo cibi che contengono vitamina D, come i prodotti ittici, specialmente nei mesi freddi, in cui c’è meno luce solare.

Carenza

La vitamina D viene mal sintetizzata dall’organismo spesso a causa di abitudini poco sane, come l’abuso di alcol e l’uso di sostanze stupefacenti.

Quando vi è una carenza di vitamina D, si verificano effetti immunodepressori, in quanto si riduce l'efficienza del sistema immunitario e si è più esposti a infezioni; si rischia, inoltre, di contrarre malattie gravi, come il cancro al seno, al colon, alla prostata, oltre a diverse patologie cardiache, ma anche depressione e aumento di peso.

Una carenza può portare anche ad avere denti più deboli e vulnerabili alle carie e può essere una potenziale causa di parodontite, un'infiammazione delle ossa che sostengono i denti che, quando degenera, può portare alla caduta.

La carenza di vitamina D, infatti, può minare la mineralizzazione ossea, causando malattie come il rachitismo, nei bambini, e l'osteomalacia e l'osteoporosi, negli adulti. Inoltre, può causare un aumento del rischio cardiovascolare e della predisposizione a malattie, quali diabete, ipertensione, dislipidemie e sindrome metabolica.

Può portare a uno stato di insulino-resistenza, ovvero una condizione in cui le cellule dell'organismo manifestano una scarsa sensibilità all'insulina.


Se hai domande o curiosità sull’argomento, contattaci, il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.

04 Nov 2020Commenti: 0