SPEDIZIONE 24/72h - Gratis per ordini oltre € 89,90 - INFO
Herpes nei cambi di stagione
  • 04/10/2019
  • Commenti: 0

Herpes nei cambi di stagione

Chi soffre di herpes sa bene che i cambi di stagione sono uno dei momenti dell’anno in cui con maggiore frequenza questo virus esce dal periodo di latenza e torna a manifestarsi.

Ciò è dovuto al fatto che i repentini cambi di temperatura e le modifiche delle ore di luce con le conseguenti condizioni di stress e stanchezza generano un abbassamento delle difese immunitarie che risultano, quindi, più vulnerabili e soggette a vari tipi di malanni, tra cui l’herpes appunto.

L’herpes, infatti, sia che si tratti Herpes Simplex Virus 1 (HSV1 o herpes labiale), di Herpes Simplex Virus 2 (HSV2 o herpes genitale) o di herpes zoster (il cosiddetto fuoco di Sant’Antonio) ha la caratteristica di essere recidivante, ossia di alternare periodo in cui il virus è silente con periodi in cui si riattiva, in concomitanza ad un abbassamento delle difese immunitarie.

L’herpes è molto contagioso e la sua diffusione avviene tramite il contatto con le lesioni, che possono anche non essere evidenti, dopo di che il virus rimane in pianta stabile nell’organismo.

Il suo trattamento, perciò, non è volto a debellarlo definitivamente ma è sintomatico, così da ridurre la frequenza e l’intensità delle eruzioni erpetiche.

Di solito, qualche tempo prima di veder comparire le vescicole dell’herpes, si inizia ad avvertire una sensazione di prurito e bruciore, dopo di che compare un arrossamento circoscritto dove poi si manifesteranno le vescicole a grappolo, che poi si rompono determinando una lesione cutanea. Su questa lesione si formerà poi una crosticina che si staccherà nell’arco di 4-10 giorni e che non va assolutamente staccata prima.

Per ridurre al massimo la comparsa delle recidive di herpes è importante mantenere le difese immunitarie il più alto possibile, seguendo una sana e corretta alimentazione, dormendo a sufficienza, praticando una regolare attività fisica, non fumando e senza fare abuso di alcolici.

Inoltre, al comparire delle prime avvisaglie di recidive si consiglia per l’herpes labiale l’applicazione locale di una crema a base di penciclovir o aciclovir o di cerottino colloidali, mentre in caso di herpes zoster è opportuno seguire una terapia farmacologica antivirale specifica, precedentemente consigliata dal medico, entro le 72 ore dalla comparsa dei sintomi, e fino alla loro scomparsa.

Vuoi saperne di più su questo argomento? Hai dubbi o curiosità in merito? Contattaci tramite i nostri canali web o passa a trovarci in sede… lo staff della Farmacia del Sole è a tua disposizione!


04 Ott 2019Commenti: 0

Lascia un commento

L'indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con *