SPEDIZIONE 24/72h - Gratis per ordini oltre € 89,90 - INFO
Cervicale
  • 18/10/2019
  • Commenti: 0

Cervicale

Il dolore cervicale, o cervicalgia è uno dei disturbi più diffusi nel mondo occidentale, caratterizzato da un dolore localizzato in corrispondenza del collo e che spesso si irradia verso braccia e spalle.

Il più delle volte si tratta di un’infiammazione delle vertebre superiori della colonna vertebrale, che sostengono il collo e la testa, il cui dolore causa l’irrigidimento del collo e una forte riduzione delle capacità di movimento. 

Oltre al dolore e all’irrigidimento si possono presentare altri sintomi quali: 

  • mal di testa, 
  • nausea, 
  • vertigini,
  • formicolii e intorpidimento,
  • tachicardia,
  • disturbi alla vista e all’udito.

Le cause del dolore cervicale possono essere di varia natura, molto comuni sono:

  • Cattiva postura
  • Colpi di freddo
  • Vita troppo sedentaria
  • Errata posizione durante il sonno
  • Stress eccessivo e/o prolungato, 
  • Tensioni emotive
  • Difetti occlusali delle arcate dentali
  • Lesioni ai muscoli o alle articolazioni del collo (dovute, ad esempio, a traumi o sforzi eccessivi).

Altri fattori che possono predisporre l’insorgere della cervicalgia sono le alterazioni nella curvatura della colonna vertebrale come la scoliosi, la lordosi lombare o la cifosi dorsale, che possono determinare anche sintomi in altre regioni della colonna vertebrale, come la lombalgia.

Nella maggior parte dei casi, il dolore cervicale non dura più di qualche giorno (raramente supera la settimana) specie quando è causato da traumi, e regredisce da solo o con l’aiuto di farmaci da banco. Tuttavia, se non trattato adeguatamente tende a ripresentarsi con relativa facilità, soprattutto se l’infiammazione non è stata adeguatamente trattata o se è dovuta ad una patologia sottostante non correttamente diagnosticata.

Se si protrae per più di tre mesi si è di fronte ad una cervicalgia cronica, che può diventare tale a causa del persistere di fattori come l’intenso stress o le posture errate, in presenza di malattie degenerative come l’artrosi cervicale, oppure di malformazioni congenite alla colonna vertebrale.

È, perciò, importante distinguere l’esatta collocazione e causa del dolore, così da poter intervenire in modo efficace ed evitare il cronicizzarsi del dolore cervicale.

Per quanto riguarda il trattamento della cervicalgia è importante seguire scrupolosamente le specifiche indicazioni del medico curante, che di solito partono dal seguire uno stile di vita sano, comprensivo di una regolare attività sportiva in modo da rafforzare e mantenere tonici i muscoli e le articolazioni del collo.

Quando il dolore arriva, per alleviare il dolore si può ricorrere a farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) assunti per via topica o orale o a rimedi fitoterapici dall’azione simile a quella degli antinfiammatori, come l’artiglio del diavolo, la boswellia, la spirea e la curcuma.

E se vuoi saperne di più sul dolore cervicale…. Contattaci! Lo staff della Farmacia del Sole è a tua disposizione!


18 Ott 2019Commenti: 0

Lascia un commento

L'indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con *