Spedizione gratuita per ordini oltre € 89,90 - INFO
Aria condizionata
  • 21/08/2020
  • Commenti: 0

Aria condizionata

Laria condizionata può essere un gran sollievo col caldo ma anche una minaccia per il nostro corpo.

Utilizzare bene l’aria condizionata, specialmente in estate, è fondamentale per sfruttare al meglio la macchina e ricevere il giusto sollievo durante le giornate troppo calde, ma è altrettanto importante per evitare di mettere a repentaglio la propria salute.

Di seguito, quindi, vogliamo darvi dei piccoli consigli che vi faranno vivere meglio gli ambienti della vostra casa e, allo stesso tempo, risparmiare sulla bolletta:

  • Non tenerlo acceso per routine o se non fa particolarmente caldo e se non siete nella stanza dove è installato il condizionatore.

  • Chiudete sempre porte e finestre per evitare che l’aria fredda esca dalla casa o entri aria calda. Se possibile, chiudere anche gli scuri (o abbassare le tapparelle) se il sole entra diretto in casa.

  • Una buona pratica per rinfrescare l’ambiente senza raffreddare troppo è usare la funzione di deumidificatore. Ricordiamo che l’umidità ottimale è tra il 40% e il 60%.

  • Se ancora non ne avete uno e siete in procinto di comprarlo, acquistate condizionatori di classe energetica non inferiore alla A. Sono più cari, ma la spesa sarà poi ammortizzata grazie a un calo dei consumi in bolletta.

  • Collocare sempre il condizionatore in alto, per il semplice motivo che l’aria fredda tende a scendere, e non posizionare il condizionatore dietro tende e divani che impediscono all’aria fresca di diffondersi.

  • La differenza di temperatura tra l’esterno e l’interno non deve andare oltre i sei gradi, soprattutto per evitare sbalzi termici ed eventuali problemi di salute.

  • Controllate i filtri dell’impianto almeno una volta l’anno, pulendoli bene per evitare che le muffe e i batteri che vi si annidano possano causarci eventuali problemi respiratori.

  • Per migliorare la diffusione dell’aria, si può installare, contestualmente al condizionatore, un ventilatore da soffitto con pale.

  • Di notte, limitate al minimo il tempo di accensione dell’apparecchio e sfruttate la programmazione dell’impianto in modo che si spenga anche solo mezz’ora dopo che andate a letto: così eviterete di dormire nell’aria condizionata, che fa male e può causare tosse e bronchite.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

21 Ago 2020Commenti: 0