SPEDIZIONE 24/72h - Gratis per ordini oltre € 89,90 - INFO
Melatonina: benefici e controindicazioni
  • 06/11/2018
  • Commenti: 0

Melatonina: benefici e controindicazioni

La Melatonina è una sostanza naturale prodotta dal nostro corpo, nello specifico un ormone, che ha il compito di regolare il ritmo circadiano dell’organismo.

La sua secrezione è regolata dalla luce: essa, infatti, viene sintetizzata quando c’è buio, con un picco di produzione fra le 2 e le 4 del mattino e, successivamente tende a diminuire fino al mattino, dove con l’arrivo della luce, tendiamo a smettere di dormire. È proprio per questa ragione che la melatonina regola i ritmi di sonno e di veglia

Non sempre, però, tutto funziona alla perfezione. Il ritmo buio/luce, sonno/veglia può essere alterato da situazioni come il jet-lag dovuto a lunghi viaggi in aereo, turni di lavoro alterati o altre cause che, parimenti, possono portare a soffrire d’insonnia. 

In tutte questi ambiti dei disturbi del sonno, si può intervenire con l’assunzione di integratori naturali di melatonina, uno dei rimedi più prescritti e utilizzati in casi di insonnia. L’integrazione di melatonina, infatti, funziona molto bene nella fase iniziale dell’insonnia, andando a diminuire il tempo necessario per addormentarsi, rallentando le funzioni dell’organismo e favorendo, quindi, il riposo. In tal modo, favorisce il ripristino dei naturali ritmi biologici dell’organismo.

Attualmente, in commercio gli integratori a base di melatonina sono disponibili in vari formati: compresse, sciroppi e tisane, spesso in formulazioni combinate con vitamine, minerali e pianti con funzioni calmanti e concilianti il sonno.

Per il dosaggio, le disposizioni del ministero della Salute hanno stabilito che gli integratori possano contenere al massimo 1 mg di melatonina, mentre un dosaggio maggiore rende tale sostanza un vero e proprio farmaco per uso terapeutico.

La melatonina, infatti, anche se è un rimedio naturale, non è completamente priva di effetti collaterali, che sono soprattutto legati al dosaggio e alla durata del trattamento.

I principali effetti collaterali riguardano possibile sonnolenza, giramenti di testa ed emicranie durante le ore diurne. Inoltre, gli esperti ne sconsigliano l’assunzione a chi soffre di disturbi del tono dell'umore e a coloro che sono già in cura con alcuni tipi di farmaci, come gli antidepressivi. È controindicata anche in caso di diabete o di problemi di coagulazione.

Avete dubbi o curiosità su questo argomento? Contattateci,  lo staff della Farmacia del Sole saprà rispondere ad ogni vostra domanda! 


06 Nov 2018Commenti: 0

Lascia un commento

L'indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con *