SPEDIZIONE 24/72h - Gratis per ordini oltre € 89,90 - INFO
Le micosi della pelle: un problema dell’estate
  • 08/06/2018
  • Commenti: 0

Le micosi della pelle: un problema dell’estate

L’estate è arrivata, è finalmente tempo di costume, bagni al mare, in piscina, relax e tintarella sulla sabbia o a bordo vasca… ma attenzione, la presenza di tante persone, il caldo eccessivo, il sudore e l'umidità favoriscono la comparsa di fastidiose e antiestetiche infezioni che colpiscono la pelle, le micosi.

L’estate è arrivata, è finalmente tempo di costume, bagni al mare, in piscina, relax e tintarella sulla sabbia o a bordo vasca… ma attenzione, la presenza di tante persone, il caldo eccessivo, il sudore e l'umidità favoriscono la comparsa di fastidiose e antiestetiche infezioni che colpiscono la pelle, le micosi.

Scopriamo insieme il modo migliore per prevenirle e come curarle.

Proprio durante la bella stagione, quando esposizione al sole, sudorazione e disidratazione causano l’abbassamento delle difese immunitarie, è più facile che microrganismi potenzialmente patogeni come i funghi, attacchino cutepeli e unghie del nostro corpo, dando origine a micosi.

È soprattutto in ambienti affollati come spiagge, piscine e spogliatoi, che circolano numerose spore, le quali disperdendosi nell’ambiente, favoriscono le possibilità di contagio.

Non a caso, le micosi sono considerate tra i 5 malanni più frequenti in estate.

A seconda della zona colpita, possiamo distinguerne alcune forme, tra quelle maggiormente diffuse in questo periodo:

        Onicomicosi: sebbene non riguardi la pelle ma le unghie di mani e piedi, dobbiamo prestarvi ugualmente attenzione, per l’alto rischio di trasmissione estiva.

La superfice colpita appare scura, macchiata, ispessita, opaca e frastagliata.

        Piede d’atleta o Tinea Pedis: appare tra le dita dei piedi, causando prurito, rossore, screpolature, desquamazioni e cattivo odore.

        Fungo di mare o Pitiriasi Versicolor: causa cute a chiazze, che si accentuano con l’esposizione solare e l’abbronzatura.

        Micosi all’inguine: provoca un arrossamento della piega inguinale che si estende fino all’interno coscia, arrivando a volte anche a coinvolgere glutei e addome.

 

Per prevenire il rischio di contrarre micosi, che seppur non siano infezioni pericolose, sono sgradevoli e difficili da trattare, bisognerà adottare alcuni semplici accorgimenti:

 

        Igiene personale

In estate si tende a sudare molto, è perciò opportuno mantenere la pelle sempre fresca e pulita.

Il consiglio è quello di lavarsi spesso e asciugare minuziosamente ogni parte del corpo, prestando particolarmente attenzione alle dita, ai piedi e alla zona inguinale.

Sostituire frequentemente capi intimi e calze, cambiando immediatamente gli indumenti umidi o sporchi.

Tagliare regolarmente le unghie di mani e piedi, avendo cura di tenerle sempre pulite.

 

        Abbigliamento

Utilizzare abiti e scarpe traspiranti, sia durante lo sport sia svolgendo le normali attività quotidiane, per mantenere la pelle sempre ben asciutta dal sudore, che favorisce la proliferazione di micosi.

 

        Al mare o piscina:

Indossare sempre ciabatte, non camminare mai a piedi nudi.

Fare una doccia con acqua dolce, subito dopo il bagno al mare o in piscina.

Non scambiarsi asciugamani e non usare accappatoi altrui.

 

Come trattare le micosi?

In caso si contraesse questo tipo d’infezione, è opportuno consultare un dermatologo che stabilirà la natura della micosi e potrà, secondo le esigenze, prescrivere trattamenti antimicotici, a livello topico o orale.

Ci sono validi rimedi fitoterapici che possono dare giovamento a zone colpite da funghi, come l’olio essenziale di tea tree, antivirale e germicida, o la calendula particolarmente indicata per le onicomicosi, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, antisettiche e disinfettanti.

 

Hai bisogno di ulteriori informazioni sulle micosi in estate?

Contattaci… Lo staff della Farmacia del Sole è a tua disposizione!

08 Giu 2018Commenti: 0

Lascia un commento

L'indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con *